I nostri modelli di punzonatrici

 In News

3 modelli di punzonatrici

Il modello base è PU/16/1500 è dotato di potenza di spinta di 1500 kg per lavorare qualsiasi sistema di profilati. Sotto a questa unità di spinta possono essere inseriti un numero infinito di stampi, ognuno dei quali può portare una o più lavorazioni (ad esempio lo stampo relativo alla movimentazione, permette di eseguire la tranciatura della maniglia, la pulitura alette passaggio asta e la lavorazione asta, qualsiasi essa sia).

Ogni stampo è corredato da doppia colonna guida per una tranciatura sicura e precisa. Questo sistema permette inoltre, la sostituzione o la modifica del solo stampo interessato, nel caso in cui vengano realizzati o modificati i profili della serie.

L’inserimento degli stampi si esegue in pochi istanti, mediante una maniglia a scatto posta nella piastra superiore della pressa, e tramite due viti che fissano la basetta dello stampo alla base della pressa. Questo sistema rapido di sostituzione permette di utilizzare la medesima pressa per qualsiasi sistema: battente, scorrevole, legno alluminio, facciata continua ecc.

L’elevata potenza della pressa permette anche l’inserimento di uno stampo per la tranciatura dell’asta in acciaio della ferramenta perimetrale a nastro sempre più usata nei sistemi a battente in alluminio.

La PU 16/1500 ha una potenza di 1,5 t a 6 bar, e può essere impiegata per realizzare un serramento scorrevole anche complesso. La pressa Emme3 PU 16/1500 può alloggiare 2 unità trancianti e viene azionata da un pedale e può essere fornita a richiesta di un basamento di supporto, dotato di apposite mensole per lo stoccaggio dei relativi stampi.

Questo sistema brevettato permette un abbattimento notevole dei costi in quanto non costringe all’acquisto di punzonatrici complete, con tutte le lavorazioni incluse al proprio interno, ma bensì all’acquisto delle sole unità trancianti che siano veramente indispensabili allo svolgimento del lavoro.

Un altro notevole vantaggio di questa nuova unità, viene dal fatto che, qualora si debbano eseguire aggiornamenti sui componenti delle stazioni trancianti, in relazione alla nascita di nuovi profili, non ci si debba privare di tutta la attrezzatura, ma solo della singola unità di lavorazione da modificare.

 

PU16/3000: potenza e versatilità

Intorno a queste due caratteristiche Emme3 ha sviluppato e brevettato un innovativo sistema di punzonatrici universali con quattro trancianti intercambiali. Grazie alla struttura modulare è infatti possibile utilizzare un’unica pressa dalla potenza di spinta pari a 3000 kg per qualsiasi sistema di profilati in alluminio. Il numero e la tipologia di lavorazioni eseguibili dalla macchina dipendono ovviamente dallo stampo inserito sotto l’unità di spinta.

 

PU16/3000/8: al top

La novità di questo nuovo sistema di tranciatura consiste nel poter utilizzare una unica pressa dalla elevata potenza di 3000 kg di spinta per qualsiasi sistema di profilati. Sotto a questa nuova unità di spinta possono essere inseriti un numero infinito di stampi, ognuno dei quali può portare una o più lavorazioni. La PU 16/3000/8 ha una potenza di 3 t a 6 bar, e può essere impiegata per le più diverse esigenze e lavorazioni (asole particolari, eseguibili su acciaio fino a 30/10 di spessore). La pressa può alloggiare 8 unità trancianti e viene azionata da un pedale e può essere fornita a richiesta di un basamento di supporto, dotato di apposite mensole per lo stoccaggio dei relativi stampi.

 

PU/16/3000-5 e PU16/3000-9

Sono presse che permettono l’alloggiamento di rispettivamente 5 unità trancianti (2 UT2 e 3 UT1) e 9 unità trancianti (6 UT2 e 3 UT1). UT1, lo ricordiamo è l’unità tranciante da 94 mm con peso di 10 kg ciascuna, UT2 è l’unità tranciante da 150 mm con peso di 12 kg.

 

Controlli rigorosi

Seguiamo tutte le fasi delle realizzazione della macchina sottolineano i fondatori -: dalla progettazione con sofisticati sistemi Cad-cam alla costruzione ed il suo assemblaggio. Ogni fase del processo produttivo dei macchinari, dalla progettazione sino al collaudo, viene accuratamente effettuata e seguita all’interno dell’azienda seguendo rigorosi controlli qualitativi che garantiscono massima affidabilità, sicurezza, ed economia d’uso”.

 

Non solo presse

Ma l’attività di Emme3 è sempre dinamica: non si occupa di sole presse seppure semplici e dotata di quella rapidità d’uso che serve al serramentista, ma guarda oltre. GXT2000, ad esempio è una macchina per l’inserimento delle guarnizioni su facciate continue con taglio per traverso.

 

 

 

Alberto Schoenstein

Articolo pubblicato su Nuova Finestra

Post suggeriti
Contatti

Per inviare una mail.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt
Versatilità & know-how a San Piero a Sieve - Emme3 sncLavorazione serramenti: presse con unità trancianti intercambiabili - Emme3 snc - San Piero a Sieve